La principessa Adelperga, sposa di Arechi II

La principessa longobarda Adelperga rappresenta un’altra mirabile figura femminile per la città di Salerno. Figlia di Desiderio, re dei Longobardi, nacque a Pavia, dove ricevette una accurata educazione a cura di Paolo Diacono, un grande intellettuale dell’epoca. Fu la sposa del grande principe Arechi II, duca di Benevento. Quando Carlo Continua a leggere

Condividi

Alfonso Gatto e Salerno, la città e il poeta

Alfonso Gatto e Salerno, un binomio scolpito nelle parole del poeta. Salerno da vedere è una rapida guida alla città, e non è certamente il luogo dove approfondire questo gigante della letteratura italiana. Quindi non è compito e volontà nostra approfondire la sua storia, ma Continua a leggere

Condividi

Giovanni Da Procida al servizio dell’imperatore

Giovanni da Procida fu un notevole medico della Scuola Medica Salernitana. Il suo nome è legato al centro storico di Salerno, perché a lui è intitolata una delle più antiche vie della città. Nacque a Salerno intorno al 1210 da una nobile famiglia. Giovanni studiò, Continua a leggere

Condividi

Guaimaro IV di Salerno. Il grande principe dimenticato

Guaimaro IV di Salerno, il principe longobardo completamente dimenticato dalla città, fu in realtà uno dei più grandi regnanti longobardi del suo tempo.  Egli fu principe di Salerno (dal 1027) e di Capua (1038-1047), duca di Amalfi (dal 1039), Gaeta (1040-1041) e Sorrento (dal 1040) e duca di Puglia e Calabria (1043-1047). Morì a Salerno il 3 giugno del Continua a leggere

Condividi

Guaiferio di Salerno, principe longobardo

Guaiferio di Salerno fu uno dei principi longobardi della città. Una figura di certo non minore della storia cittadina, ma della quale si hanno poche tracce e poca memoria. Eppure si devono a questo principe mirabili opere in città, e soprattutto la cacciata di un Continua a leggere

Condividi

Giovanni Cuomo, riportò l’Università a Salerno

Giovanni Cuomo, fu ministro dell’istruzione durante i giorni di Salerno Capitale. Il periodo in cui Salerno fu capitale amministrativa d’Italia fu importante anche per la città stessa. Giovanni Cuomo fu uno dei due ministri salernitani, insieme a Raffaele Guariglia. Figlio di Carmine Cuomo e Angiolina De Fendis Continua a leggere

Condividi

Alfonso Menna, il sindaco che cambiò Salerno

Alfonso Menna, il sindaco che cambiò Salerno. È un titolo adatto a ciò che questa grande figura della storia salernitana attuò durante i suoi mandati. Molti dibattiti sorsero e ancora oggi ci sono sul suo operato. Resta il fatto che per quegli anni, fu colui Continua a leggere

Condividi

Matteo Luciani sindaco di Salerno, volle il Teatro Verdi

La costruzione del Teatro Verdi a Salerno, la dobbiamo a Matteo Luciani sindaco di Salerno, il primo eletto dopo l’unità d’Italia. Fu sicuramente una delle figure che ha fatto tanto per la città, ma anche con delle contraddizioni. Entrò in conflitto con il clero perché era Continua a leggere

Condividi

La Regina Margherita di Durazzo che amò Salerno

La Regina Margherita di Durazzo, l’ennesima donna che ha attraversato la storia di Salerno. Tra le grandi donne che hanno fatto la storia della città, ricordiamo Trotula de Ruggero, la Principessa Sichelgaita, c’è da annoverare anche lei. Molti la conoscono perché nel Duomo di Salerno, c’è il suo mausoleo. Si Continua a leggere

Condividi

Donato Vestuti a Salerno non è solo uno stadio

Donato Vestuti a Salerno non è solo uno stadio. È innegabile che il nome di Donato Vestuti a Salerno sia quasi esclusivamente legato al vecchio stadio di calcio. Il “campo sportivo” presso il quale giocava la mitica Salernitana fino alla costruzione dello Stadio Arechi nel 1990. In vista Continua a leggere

Condividi