Il ponte dei Diavoli a Salerno

Molti di noi passano sotto il Ponte dei Diavoli a Salerno ogni giorno, tanto da non farci nemmeno più caso. Eppure l’imponente struttura non può passare inosservata.

Il Ponte dei Diavoli a Salerno è un acquedotto Medievale, costruito nel IX secolo per portare acqua dalle colline circostanti la città fino al Monastero di San Benedetto.

Il ponte dei Diavoli a Salerno in via Arce

In via Arce a Salerno, la strada prende il nome dagli “archi” dell’acquedotto, sussiste la gran parte della struttura formata da archi di pietra, poco curati e altrettanto dimenticati. All’epoca fu una soluzione architettonica avveniristica, perché fu usato per la prima volta l’arco ogivale.

La leggenda di Barliario e il diavolo

La leggenda che ammanta la sua costruzione, vuole che la struttura sia stata eretta in una sola notte dal noto mago e alchimista salernitano Barliario, che per realizzarlo sfruttò l’aiuto dei demoni. Fino a non molti anni fa, gran parte della popolazione riteneva fosse sconsigliato passare da quelle parti dopo il calare del sole.

Dove nacque la Scuola Medica Salernitana

infine, un’altra leggenda, vuole che proprio sotto il Ponte dei Diavoli a Salerno sia nata la Scuola Medica Salernitana.

In una notte di tempesta, quattro uomini si ritrovarono sotto quegli archi per ripararsi dalla pioggia: l’arabo Adela, il greco Ponto, l’ebreo Elino e il latino Salernum. I quattro erano medici, e da quell’incontro fortuito ebbe inizio l’epopea della famosa Scuola Medica di Salerno.

La città che ingoia la storia

Nel corso dei secoli la città ha ingoiato la mastodontica opera architettonica, e in fine oggi ne resta ben poco da vedere, e quel poco è spesso preda di erbacce e altre attività che ne compromettono la natura. Immaginate che eccezionale attrazione turistica sarebbe potuta essere se un pezzo alla volta, il bellissimo acquedotto, non fosse stato smontato.

Per saperne di più puoi consultare wikipedia

Perché parliamo di Salerno?

Condividi
ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish