adelperga

La principessa Adelperga, sposa di Arechi II

La principessa longobarda Adelperga rappresenta un’altra mirabile figura femminile per la città di Salerno.

Figlia di Desiderio, re dei Longobardi, nacque a Pavia, dove ricevette una accurata educazione a cura di Paolo Diacono, un grande intellettuale dell’epoca. Fu la sposa del grande principe Arechi II, duca di Benevento.

Quando Carlo Magno sconfisse i longobardi del nord, Arechi si dichiarò principe dei longobardi, che ormai erano presenti solo nel ducato di Benevento, che comprendeva anche Salerno, e Duca dei Sanniti. Aprì le porte del suo regno a tutti gli esuli longbardi scappati dal nord.

La principessa longobarda Adelperga appoggiò suo marito nella decisione di trasferire la capitale da Benevento a Salerno, città meglio difendibile dagli attacchi dei franchi. E a Salerno Arechi volle costruire un forte cinta muraria e la splendida reggia proprio per omaggiare sua moglie.

Adelperga stimola gli studi in Medicina e ricostruisce la città

Sembra assodato che fu grazie alla principessa se in quegli anni a Salerno fiorì lo studio della Medicina. Furono i germi dai quali fiorì la futura Scuola Medica Salernitana. Ella fece in modo di fare giungere a Salerno i più importanti testi di medicina dell’epoca. Fondò anche il convento di San Giorgio e quello di San Benedetto.

Adelperga fu anche protagonista, insieme al marito, della rinascita urbana di Salerno, che fino ad allora era una città molto povera e misera.

Nel luglio del 787 morì Romualdo, il primogenito della coppia. Il secondo figlio, Grimoaldo, era invece ostaggio di Carlo Magno, da quando Arechi lo consegnò per fermare l’aggressione dei Franchi, e aveva dovuto giurare fedeltà al loro re Carlo.

Arechi non riuscì a sopravvivere al figlio e nell’agosto dello stesso anno morì. Da quel momento in poi fu Adelperga a reggere le sorti del principato. I suoi territori erano stretti tra i bizantini, i franchi e il papato. Riuscì a ottenere la restituzione del figlio da Carlo Magno e così Grimoaldo poté succedere a suo padre e assumere il titolo di Duca di Benevento.

Si impose come grande sovrana agli occhi dei suoi sudditi, e a quelli del mondo intero. Nell’anno 806 morì anche il figlio Grimoaldo, e Adelperga non sopravvisse a lungo.

Condividi