Palazzo Morese a Salerno, sede della tesoreria

Palazzo Morese a Salerno fa parte di quella serie di costruzioni della Salerno da vedere, che probabilmente pochi vedranno. Costruito nel Quattrocento, dall’esterno poco si apprezza la bellezza di questa costruzione. La facciata sobria forse non incuriosisce abbastanza i passanti.

Palazzo Morese rientra in quella serie di costruzioni edificate tra il XIV e il XV secolo e ispirate all’architettura catalana. All’epoca fu sede della tesoreria della città, quindi un ruolo tutt’altro che secondario tra gli uffici pubblici. Da questo ruolo prende anche il nome la strada sulla quale affaccia, Vicolo Cassavecchia.

Palazzo Morese a Salerno ha subito molti rifacimenti nel corso dei secoli, ma per fortuna nessuno degli interventi ne ha compromesso lo stile architettonico.

L’attuale portale di ingresso è di fattura settecentesca, come i balconi sui 5 livelli che si affacciano su Via Duomo, e lo stile dell’appartamento dei conti Morese. Il rifacimento del XVII secolo è da attribuire al noto architetto napoletano Ferdinando Sanfelice, che operò molto a Salerno in quel periodo.

L’elemento di maggior pregio è però, sena dubbio, il bel loggiato catalano del cortile interno.

Condividi
ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish