Salerno Largo Sedile del Campo, il seggio dei nobili

Il significato della parole “Sedile” abbinato a un luogo della città, come a Salerno Largo Sedile del Campo, mi ha sempre suscitato curiosità. La Salerno da vedere deve necessariamente includere questo luogo. La parola Sedile in realtà significa proprio quello che che è, o meglio sarebbe dire Seggio. Era il luogo dove i nobili difendevano i propri interessi commerciali e non. Un piccolo parlamento di quartiere, dove gli eletti sedevano appunto su i “sedili” e colui che era eletto Capo del rione, sedeva sul “seggio”.

I sedili a Salerno

A Salerno i sedili erano Tre: il Sedile di Portanova, il Sedile di Porta Rotese, ed il Sedile del Campo, che avevano come punto di riferimento le omonime piazze.

Salerno Largo Sedile del Campo

largo sedile del campo

Il sedile del campo, a valle del quartiere Plaium Montis, ha annoverato tra i capi rione il fior fiore della nobiltà salernitana. Il Rione comprende l’area di Largo Campo, anticamente conosciuto con il nome di Campus Grani, in quanto sede del mercato del grano. In periodo medioevale era il fulcro della vita cittadina ed in esso avevano sede molte attività commerciali e finanziarie, pare perfino una banca. All’angolo con via Giovanni da Procida, il civico 1 della piazza Sedile del Campo oggi è un esercizio commerciale, ma all’epoca era la sede del sedile dei nobili del Campo.

I luoghi

Per la serie Cosa vedere a Salerno, questa piazza va inserita di diritto. Sulla piazza e nelle immediate vicinanze ci sono diversi monumenti che meritano la nostra attenzione:

  • Fontana dei pesci: nota con il nome di Fontana del Campo fu progettata da Luigi Vanvitelli.
  • Palazzo Genovese: caratterizzato dall’ingresso monumentale, fu ristrutturato nel 1744 in stile tardo-barocco. Attualmente è parzialmente utilizzato come sede di mostre ed esposizioni.
  • Palazzo Bottiglieri: è caratterizzato da un maestoso portale in tufo sormontato da una testa mostruosa posta in chiave di volta.
  • Chiesa di Sant’Andrea de Lavina: la chiesa sorge nei pressi dell’antico torrente che ancora oggi scorre sotto il piano stradale. È l’unica chiesa intitolata a Sant’Andrea superstite in città.

Le famiglie del sedile del Campo

  • Calenda;
  • Castellomata (estinti);
  • Cavaselice; antichissima famiglia patrizia salernitana, discendente dai locali Principi longobardi;
  • Cioffi;
  • David (1585);
  • Del Pezzo (sec. XVI);
  • Granito;
  • Grillo;
  • Guardato;
  • Mariconda;
  • Ruggi (poi Ruggi d’Aragona);
  • Sciabica;
  • Solimene

(Questa info è stata tratta dal sito genmarenostrum.com)

 

Condividi