Via Mercanti a Salerno, la Drapperia

Via Mercanti a Salerno, la Drapperia, come era chiamata nel Medioevo, è una delle strade più antiche della città.

Oggi, come allora, è il cuore della città commerciale, e sempre come ieri sono le stoffe, o i vestiti, a farla da padrone.

Intorno all’anno mille la via dei Mercanti era chiamata Drapparia, perché aveva i negozi di “drappi” (tessuti commerciati) del principato longobardo di Salerno.

La via, come abbiamo detto ha origini medievali, è lunga più o meno un chilometro. Il calcolo è fatto dall’Arco di Arechi (appartenuto alla omonima Reggia longobarda) fino a piazza Portanova (dove inizia la Salerno moderna).

Dai tempi longobardi la Via dei Mercanti è sempre stata il luogo principale delle attività mercantili e commerciali della città.

Via Mercati a Salerno, la Drapperia, è senza ombra di dubbio uno dei percorsi principali della Salerno da vedere.

Lungo la via si alzano alcune chiese, tra le più significative di Salerno: come la chiesa del Santissimo Crocifisso, la chiesa di San Gregorio e la chiesa di San Giorgio. Vi si trovano anche palazzi rinomati, come Palazzo Pinto, sede della Pinacoteca provinciale e Palazzo Carrara. A circa metà della strada si trova l’antica via Duomo, che porta al duomo di Salerno distante alcune centinaia di metri.

Condividi
ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish